domenica, maggio 13, 2007

Basculanti certezze.


La dimensione visiva che crea la suggestione di un quadro,
personalmente mi anticipa la sensazione,
che verra' consolidata e compresa in un secondo momento.
La proiezione che fiorisce
e' quella consapevolezza del proprio se' che cresce.
Dubbi che evaporano,
silenziose paure che vengono affrontate e derise.
Mi guardo da fuori,
non posso piu' aspettarmi,
non posso piu' lasciarmi;
dentro questo vivere che non piu' giovane e spensierato' e'.
La nuova percezione di quella donna che nasce e c'e',
dentro ad un qualcosa che per gli altri e' comune visione,
tranne che per me.
Vivere il passaggio semplice non e'.
Faccio del mio meglio, contando solo sul mio perche'.
La paura di non essere all'altezza del proprio se',
e' piu' grande delle aspettative che il mondo ha di te.

1 commento:

pitta ha detto...

Crescere è difficile, ma "riscoprirsi" lo è ancora di più....la crescita è visibile agli occhi di tutti anche dei più profani, ma la riscoperta riguarda solo noi, siamo noi che dobbiamo trovare un equilibrio tra ciò che siamo stati fino ad allora e ciò che stiamo diventando....è il nostro essere che cambia e nn il nostro involucro.......ma lottare e confrontarsi con una mente pensante è difficile.